sabato 23 agosto 2014

Il leprotto furbetto

Giornata splendida!!!
Cielo limpido di un bel colore azzurro, erba che ondeggia ad una leggera brezza, il rumore delle foglie del bosco ... Qualche uccellino e qualche cicala che canta.
Che meraviglia!!! ... Pam, Pam .... Dagli alberi si alzano in volo gli uccelli.
Il bosco si zittisce ... e ... Pam, Pam ... seguito da fischi e grida con il latrare di cani.
Mannaggia!!! Siamo alla fine di agosto e i cacciatori cominciano ad allenare i cani per la caccia che comincia a settembre ... a settembre, sottolineo "SETTEMBRE", non adesso.
"Che spari a fare, imbalzato di un cacciatore".
Riprendo a raccogliere i mie fagiolini quando un leprotto salta nell'orto incurante della mia presenza e si nasconde, nella siepe  che divide l'orto dal campo.
Perdindirindina!!! Di lepri ne vedo nei campi, ma non così vicine!
Arriva di corsa un cane da caccia con la lingua a penzoloni, che a 100 chilometri all'ora supera l'orto e prosegue.
"Ahahahaha!!!" Istintivamente porto la mano al naso e dico ... "Marameo!!!"
Ma non dovrebbero avere un fiuto eccezionale?!... Forse è un cane con la rinite allergica.
Il leprotto bello, bello se ne esce e saltellando, saltellando se ne va dalla parte opposta.
Raccolgo ancora fagiolini, quando arriva un cacciatore con la lingua a penzoloni più lunga del suo cane, bardato con la tuta mimetica manco fosse il Rambo degli Appennini.
"Ha visto un cane"
"Sì, è andato di là"
Bisbiglia un grazie ansimando.
"Grazie,grazie! Ma voi cacciatori lo sapete che qui c'è una casa? Dovete stare lontani da qui, non si può, no,no." usando anche il dito in segno di diniego.
"Mi scusi, mi scusi" dice, correndo dietro al suo cane.
Dall'angolo della casa spunta mio nipote di 4 anni,
"Nonna, nonna i fagiolini li raccolgo io!"
Che volenteroso!!!
"Lo sai che ho visto un leprotto furbetto?"
"Dov'è?"
"E' già scappato. Era inseguito da un cane grande grosso e cattivone con la lingua a penzoloni, ma il leprotto furbetto è saltato dentro l'orto facendo, op, op, op e si è nascosto lì, nel cespuglio buio e scuro. Il grosso cane tontolone, non si è neanche fermato e ha proseguito correndo per di là. A quel punto il Leprotto furbetto è uscito dal suo nascondiglio e portandosi una zampina sul naso  ha fatto ... Marameo!... poi se ne è andato di là."
"Perché non mi hai chiamato?"
"E' successo tutto così in fretta!"
Mio nipote mi ascolta attento, poi si gira di scatto e corre verso casa.
"Dove vai, e i fagiolini?"
"Vado a prendere l'arco"
Cavolo!!! A che serve l'arco? Per il leprotto o per il cane? Speriamo non diventi un cacciatore.
Lui torna con l'arco e la spada di legno.
"A che ti servono?"
"Se torna il cane".
Bravo cucciolo della nonna che difende i deboli dai prepotenti.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie, è successo davvero, non era ancora nato il cucciolo, non ho visto nessun cacciatore ma solo il suo cane tontolone.

      Elimina