mercoledì 26 novembre 2014

CHE INSOPPORTABILE FASTIDIO




Che insopportabile fastidio!!!
Proprio ora deve suonare? “Mannaggia!” A metà tra la carrozzina e il water, io e la mamma ci fermiamo “Sono pesante?” chiede mia madre. Mi scappa da ridere, mia madre è uno scricciolo e per definirla pesante ci vuole una bella fantasia. “Ma no, ma no suona il telefono.” “Cosa?” “Mamma siediti che suona il telefono.” Corro e rispondo affannata ma una voce con un accento straniero annuncia “Sono Pinco Palla della società ….. le nostre tariffe super agevolate ….” Nooo!! Pubblicità!! Ma non se ne può più, che insopportabile fastidio!! Ma cosa mi aspettavo? Una conversazione interessante? O forse divertente? Bé non è ne l’una e ne l’altra, comunque non certo questa, non il solito fastidioso spot pubblicitario. E se la prossima volta intavolassi una conversazione?! Del tipo “Ciao che sorpresa sentirti, cosa mi racconti di bello?” No no, dopo quello mi racconta la sua pappardella imparata a memoria, no no forse è meglio “Ciao che sorpresa sentirti! Come stai? Come stai? E tua suocera? Come và con tua suocera?” La suocera tira o la odi o la ami. Chissà se chiude la conversazione o mi risponde? Torno in bagno …. Drin …. Drin …. Ma nooo!! Che insopportabile fastidio!! Non rispondo. Ma il telefono continua fastidiosamente a squillare …. E se è qualcuno della famiglia che ha bisogno? …. Non sarà che preferisco le pubblicità alla puzza mattutina del pannolone della mamma?!

2 commenti:

  1. Che brava figlia e che brava nonna e senz'altro sei anche una brava mamma. Grazie per esserti unita al mio blog.
    Ciao ciao
    sinforosa castoro

    RispondiElimina
  2. Ciao Sinforosa castoro, carino il tuo nome, e carino il motivo per cui è stato scelto, sono un ex insegnante della scuola dell'infanzia e sorrido ancora al ricordo dei nomi fantasiosi che nel percorso scolastico saltavano fuori: lupo Bilino, la streghetta Svanitella, Nuvolino, Buffolone... è un pezzo di vita che un po' mi manca per questo ti seguo. Per il resto non sono certo nulla di speciale (comunque grazie mille per il complimento), affronto come tutti ciò che capita nella vita, possibilmente divertendomi. Scrivere Panzane e viaggiare nel mondo fantastico delle favole mi diverte.

    RispondiElimina