sabato 3 gennaio 2015

IL MIO SOGNO NEL CASSETTO


Evento
Blogger and Blog- Add your blog or site

SOGNI E SCAMBI DI NATALE
Dicembre 2014(Blogghidee)
#sogniescambidinatale

Ho partecipato prima di Natale a questo simpatico evento creato da Ximi proprietaria della community "Blogger and Blog-Add your blog or site" che richiedeva di scrivere un proprio sogno che si vorrebbe realizzare e pubblicizzarne un'altro sul proprio bolg. Una sognatrice come me come poteva non aderire a questa simpatica iniziativa di scambi di Natale?
Ecco con cosa ho partecipato.

IL MIO SOGNO

IL mio sogno nel casseto...cosa mai potrà essere?... Ma la storia per bambini che dorme ed è chiusa in un cassetto da tempo. Ogni fine settimana ne tolgo un pezzetto e la metto nel mio blog.



Mi piacerebbe illustrare “MELISSA E LA NUVOLA”, insomma un sogno impossibile perché non so disegnare e non ho intenzione di spendere un “ghello” per realizzarlo, se non condividere i profitti di un’improbabile pubblicazione.
MELISSA E LA NUVOLA è stata spedita a varie case editrici senza successo, non ha mai partecipato ad un concorso, perché non è nata per questo, è nata per alleviare e distrarre la scrittrice da momenti difficili che la vita ti porta ad affrontare (alzhzeimer del padre).
Era estate e dopo aver camminato due ore tentando di convincere mio padre a ritornare verso casa, sotto il sole cocente delle 13, mentre lui mi indicava un là senza sapere cosa c'era là, per boschi e sentieri di montagna, rincorrendo non si sa bene chi o cosa,  riuscii a ricondurlo verso casa facendogli fare un giro tondo. Papà stremato finalmente si era addormentato, quando... un improvviso tuono rimbombò e facendomi sobbalzare. Guardai fuori dalla finestra avanzare veloce un temporale su per la valle, in quel momento cominciai a fantasticare... e a pensare, ma se queste panzane le scrivessi?
Bello quel fantasticare che mi portava via dal reale, così capitava che in momenti meno appropriati mentre guidavo o rassettavo sola la cucina, mi venisse in mente un episodio buffo da scrivere e mi scappasse da ridere, “ma perché ridi?” mi chiedeva mia madre o mio marito senza capire.
Questa favola mi è stata di grande aiuto e ha svolta degnamente il compito per cui è nata, ma finita la storia spedita un po’ in giro senza darmi troppo da fare è finita in un cassetto. Proprio lei la cara favola che mi ha aiutato a superare quel difficile momento: la perdita e il distacco di un genitore che già in vita avevo perso a causa di una malattia infingarda. Proprio lei, la fedele compagna di quei momenti difficili è finita nel dimenticatoio, non si meritava una fine così orribile e così in un momento di noia, mi è balenata l’idea di farla resuscitare e darle nuova vita. Approfittando delle vacanze estive e di avere per casa la figliolanza, ho chiesto aiuto per aprire un blog. La figliolanza ha i suoi tempi, impegni e via discorrendo così proprio il 15 di agosto decide di mettere in atto il progetto e mi fa scegliere immagini, mi chiede pareri su colori scrittura posizioni, mentre spignatto, affetto, apparecchio, per festeggiare il ferragosto in compagnia di parenti e amici… ma si può?... Poi mi chiede anche di scrivere qualcosa… ORA?!!! “Va bé” butto giù proprio due righe alludendo a fogli chiusi in un cassetto, ma i fogli sono giù in pianura non certo lì.
Così sono nate le PANZANE… però mi sono divertita e ancora mi sto divertendo. Scesa in pianura finalmente MELISSA E LA NUVOLA viene portata alla luce.
So perfettamente che esiste letteratura per l’infanzia migliore e più godibile, però l’ho scritta perché tenerla lì?
E per il sogno da sponsorizzare? Scrivete e fatemi sognare e io vi sponsorizzerò sul mio blog (ho già letto cose carine ma aspetto Natale nel caso ci fossero ritardatari come me)
Ora dopo questo mio romanzo vi saluto con un po’ di ossimori come nella favola IL NATALE DEI MOSTRI di Jo Hoestlandt
AUGURI a tutta l’orrida e simpatica community, per un Natale mostruosamente bello con abominevoli deliziosi pranzetti.

 Un grazie speciale a Kimi per le sue idee, teneramente orribili o orribilmente tenere.
Anna Maria Fabbri


Questo è il sogno che ho presentato all'evento, con l'unica aggiunta della foto del cassetto che non ero riuscita a mettere. "Noncelapossofare". Così come da incompetente non sono riuscita a capire cosa è il banner. Ho tentato di caricare l'immagine dell'evento, ma non ci sono riuscita, così ho letto un po' in giro compreso il blog di Ximi, idee per blog neonati http://www.blogghidee.com, ma nonostante lei spieghi bene e in modo chiaro tante cose, io, che ho il cervello anchilosato dall'età, non ci ho capito una mazza. Pazienza, accontentatevi di ciò che scrivo.
Il 28 dicembre ho sponsorizzato nel mio blog il sogno di OLGICA VALTORRE con il titolo SOGNI E SCAMBI DI NATALE. Ora i sogni sono diventati davvero tanti ed è difficilissimo sceglierli perché sono tutti belli, così invece di uno ne sponsorizzo altri quattro.

Comincio con il sogno che mi intriga di più perché di questa ragazza già leggevo il suo blog, lei è
Questa ragazza descrive nel suo blog la fauna selvatica italiana. Lei vuole diventare veterinaria e lavorare con la fauna selvatica.
Bella è anche la frase con cui presenta il suo blog "Quando avrete abbattuto l'ultimo albero, quando avrete pescato l'ultimo pesce, quando avrete inquinato l'ultimo fiume, all'ora vi accorgerete che il denaro non si può mangiare. (Toro Seduto).
Scrive di animali che vedo e sento in estate, nella casa sperduta in mezzo ai boschi sugli appennini modenesi. Parla di poiane, di allocchi, di caprioli, che vedo volare e saltare, ma di cui so pochissimo, Proprio quella fauna e quell'ambiente dove ho immaginato si svolgesse una parte del romanzo per bambini "Melissa e la Nuvola".
Il rispetto per la natura è una delle tematiche che mi ha spinto a scrivere la mia storia.

Un'altro sogno che mi ha conquistato è quello di
IVANO LANDI

Io che amo le favole come non potevo farmi conquistare da uno che vuole tradurre favole? 
Ivano Landi scrive: il mio sogno è che qualche casa editrice mi faccia tradurre delle fiabe, o dall'inglese o dallo svedese ché da altre lingue non sono in grado.
Sinceramente stupita e meravigliata da quel "ché da altre lingue non sono in grado"... Che dire? Mi è bastato per farmi conquistare, io che di altre lingue non ne so mezza.

Poi come non sponsorizzare i più giovani? Andate a vedere il video di ONIRICA di
MIKIMoz CAPUANO

Il suo sogno è far conoscere il progetto Onirica, un video. Non tanto per il cortometraggio amatoriale, che a detta di lui è, imperfetto, quanto per dimostrare che hai ragazzi di oggi si possono dare nuovi spunti e pomeriggi diversi. Io aggiungo, alla faccia di chi dice che i giovani di oggi sono dei bamboccioni. Cliccate la striscia arancione sotto il nome e andatelo a vedere è ricco di simboli e di verità, poi lui lo spiega molto bene.

Ultimo, ma non per importanza anzi, se fino ad ora ho scritto di cose che mi hanno colpito per empatia verso persone e cose che leggo o guardo, questo assieme a quello di OLGICA VALTORRE che ho già presentato il 28/12/2014 con il titolo SOGNI E SCAMBI DI NATALE (con l'etichetta "Non c'è capo ne coda") tratta per vie traverse della mancanza di lavoro e non solo. Qui non è più interesse ad un argomento o empatia per una persona,  ma necessità di vivere un presente e un futuro dignitoso.

MAIRA

Maira dal cuore grande e d'oro, cerca fondi per il canile del suo paese , ma per piacere cliccate e andate a leggere. Il suo ragazzo sta cercando lavoro, ed ha bisogno di assistenza familiare per la mamma malata, ma Maira non lo chiede il lavoro, chiede una cosa fattibile. Chiede coperte vecchie per i cani del canile... Dispiace che i giovani sognino un posto di lavoro, come una cosa non raggiungibile.

Ne ho presentati troppi?... Pazienza, perché li avrei sponsorizzati tutti e sceglierne e scartarne altri è stato difficili.
Buona Epifania e buona lettura di Blog belli e interessanti... Oppure da streghetta o da befana, fate un po' voi, buona lettura di blog orrendamente belli e mostruosamente interessanti.
Opss!!! Scusate ma a Natale sono stata contagiata da favole deliziosamente orripilanti con il virus degli ossimori. Ihihihihih!!!

13 commenti:

  1. Ciao!! Piacere di conoscerti! Ho visto il tuo bel commento sul mio blog, e oggi ti risponderò, ma nel frattempo sono stata attratta dal tuo sogno, perchè in un certo senso ci accomuna, seppur in piccola parte... anche a me la scrittura mi ha aiutato moltissimo nel momento in cui ho sofferto per uno dei dolori più grandi della mia vita, e così ho scritto un libro! Proprio come te! Credo che Dio usi ogni mezzo per farci "sfogare" per donarci speranza, per aprire il nostro cuore su nuovi orizzonti luminosi...
    Mi sento vicina a ciò che hai scritto e alla sofferenza che hai provato, anche se ogni sofferenza è del tutto personale, trovo che possa unire gli animi ♥
    Condivido il tuo sogno su google! Ma non so se ho capito bene, vorresti ancora che qualcuno facesse delle illustrazioni per il tuo libro? Il mio lavoro comprende anche disegnare, non so che genere di disegni hai in mente, ma se non hai fretta, e ti fa piacere potrei provarci... insomma, sappi che sono disponibile se mai avrai bisogno, con tanto piacere :)
    Piano piano curioserò sul tuo blog per leggere il tuo libro!
    A presto, e un carissimo saluto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Vivy, che bello trovarti qui. Sì, mi piacerebbe moltissimo avere qualche illustrazione nel mio libro sarebbe bellissimo, non importa cosa.Possono essere i personaggi o anche solo qualche paesaggio. Io sono negata nel disegno perciò ammiro moltissimo chi lo fa. Il tuo sogno lo comprendo benissimo perché ho avuto un dispiacere molto più grande di questo e l'avvicinamento a Dio mi ha aiutato e tuttora mi aiuta moltissimo. Ti ammiro perché tu hai deciso di esprimerlo condividendolo con tutti, io in questo sono più titubante.

      Elimina
    2. Ok allora! Leggerò mano a mano il tuo racconto e con il Suo aiuto spero di poterti realizzare qualche disegno! Sarà un piacere per me!
      Sì, avere Dio nella vita è il dono più grande che esista, e sono felice di aver trovato un'altra sorella in Lui ♥
      Grazie per le tue parole... Gli devo tutto, e per me parlare di Lui è vita, e sono felice che mi conceda di farlo ♥
      Un abbraccione!!!

      Elimina
    3. Vivy sei deliziosa... ma non deve essere preso come un impegno gravoso, fallo solo se ti fa piacere e ai tempo. Baci

      Elimina
  2. Ma grazie Anna Maria, sei stata davvero un tesoro. Io purtroppo ho cominciato a scrivere il post 20 giorni fa ed ancora non sono riuscita a finirlo (o meglio nemmeno a cominciarlo perché, con mio sommo dispiacere, non mi è rimasto fra le bozze nemmeno quel po' che avevo scritto), ma appena ci riuscirò te lo farò sapere.
    Per rispondere alla tua domanda è tutto perfetto, grazie mille davvero.
    Io non sono una grande disegnatrice, per quanto mi diletto un po', ma potendo trovare il tempo magari qualche bozza te la faccio. Poi se ti piacerà o no lo deciderai tu :)
    Un abbraccio cara e grazie ancora ^_^

    RispondiElimina
  3. Waww!!! Grazie, bellissimo!!! Il mio sogno si sta già muovendo siete già in due che mi scrivete di disegni! Super bello... Per gli orrori di battitura e di scorrevolezza dello scritto devo ammettere che l'ho scritto di notte e chissà cosa ho riletto.

    RispondiElimina
  4. Anna Maria, eccomi qui!
    Qui per ririringraziarti ancora: come ho detto da me, non è assolutamente da tutti sostenere il sogno di uno sconosciuto (non l'ho fatto nemmeno io, per dirti!). Quindi davvero grazie di cuore!
    Ma non parliamo di me: voglio parlare del tuo sogno, di Melissa, e di come è nato.
    Una giornata che hai raccontato perfettamente, malinconica e dolce allo stesso tempo. Me la sono proprio immaginata così.
    Un'esperienza sicuramente d'impatto, perché dove nasce l'idea c'è sempre qualcosa di profondo...
    Se ti occorrono disegni per la tua favola, io personalmente non mi permetterei mai di dirti che so disegnare e posso aiutarti, ma... tra tutti quelli che han partecipato all'iniziativa di Ximi c'è chi è disegnatore... o meglio disegnatrice: facci un salto, prova a vedere ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Miki avere un blog ti rende pubblico. Ti ho seguito nel progetto Onirica perché altri che seguo ne scrivevano. Poi Ximi con il suo evento ha fatto il resto. Mi sono piaciuti i simboli e la spiegazione finale. E' bello vedere i progetti dei giovani, perché il futuro è più vostro che mio. Alla tua età volevo cambiare il mondo. So che ci sono disegnatrici in gambissima, ma non mi aspetto nulla, perché occorre piacere, divertimento, intrigo e non è detto che la mia storia susciti questo, ma soprattutto occorre tempo.

      Elimina
    2. Sì, so bene che ci vuole tempo, in primis... Però dai, tentare non nuoce: secondo me qualcosa si smuoverà, in qualche modo, in qualche forma^^

      Moz-

      Elimina
    3. Grazie Moz, hai ragione tentar non nuoce, non si rischia nulla, intanto Melissa sta uscendo dal cassetto :)))

      Elimina
  5. Che bel sogno, Anna! Mi piace scoprire di più su di te, sulla tua vita. Mi dispiace che la tua favola non sia in libreria, non perdere la speranza, e grazie di volerla condividere con noi! Buon anno nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Lisaaa... contentissima di trovarti anche qui... ma secondo te la mia storia vale?... Opss!!! Non voglio costringerti a leggerla ma sono curiosa curiosa. Ihihihih... grazie comunque.

      Elimina
    2. La metto nella lista dei libri da leggere!

      Elimina