lunedì 20 aprile 2015

IL RISVEGLIO



IL RISVEGLIO
 risposta al concorso
BOOMSTER AWARD 2015

Il ritorno non della bella, ma della nonna addormentata.
Sono tornata dal mio stato di letargo o dormiveglia comatoso.
Per questo risveglio, devo ringraziare Renato Mite scrittore del libro Apoptosis, che è un ragazzo dolce e gentile come il suo cognome, conosciuto qua nei meandri di internet QUI.
Renato mi ha menzionato e tirato in ballo con il premio BOOMSTER AWARD 2015 creato da Grazia Gironella, che potete leggere QUI con le semplicissime regole.
Il lontano 6 aprile 2015 Renato di me ha scritto:
Donna adulta, con la testa sulle spalle e la capacità di mantenere viva la bambina che è in lei, in un connubio che le permette di rendere questo mondo più allegro,insomma un esempio da seguire.

"Per il corno di unicorno!" (come direbbe Melissa il personaggio del mio romanzino per bambini mai pubblicato).
Mi raccomando non seguitemi, non imitatemi, perché sono un’emerita pasticciona, Renato ha semplicemente voluto abbindolarmi per coinvolgermi in questo concorso non concorso o come cavolo lo si voglia chiamare. 

la domanda è:

SE DALLA VOSTRA VITA SPARISSE LA PASSIONE PRINCIPALE, CHE SIA LA SCRITTURA O ALTRO, COSA ACQUISTEREBBE SPAZIO? IN ALTRE PAROLE QUAL E’ LA VOSTRA PASSIONE IN SECONDA?


Con i miei lunghissimi tempi rispondo, il ragazzo era stato avvisato, che avrei risposto con i miei passi lenti da nonna.
Chi ha detto o sostiene che i pensionati si annoiano o non sanno come riempire le giornate?
Per me dipende da quanta carne la suddetta pensionata, mette alla brace, o gliene fanno mettere. Ma soprattutto se io, pensionata, ogni tanto so dire un sano NO, ad associazioni in cui bazzico e mi trastullo, e alla figliolanza; in questo momento ad esempio una figlia è momentaneamente con tutta la famiglia, a casa mia. Il momento, che teoricamente, doveva essere per un mese, praticamente si è trasformato in tre. La loro casa nuova, non è ancora pronta, la situazione non annoia anzi... quando ci sarà di nuovo un po’ di calma, avrò diversi episodi divertenti da raccontare.  
Nella mischia c’è anche mia mamma, che alla veneranda età di 97 anni, sa trasformarsi da dottor Jekylla mister Hyde. La mattina con sguardo serafico chiedendoti “Faccio arrabbiare? Sono stata brava?”, facendomi sciogliere, la notte, urlando a squarcia gola “AAAAAAAAAiiiiiii!!!”
Così tu cadi dal letto e ti precipiti, ma lei sembra dormire, allora in punta di piedi te ne e torni beata verso la tua camera da letto quando si ode un altro “UUUUUUU!” Che fai?... Torni indietro e le massaggi la schiena mentre lei ti dice “Muoiiooooo.” Tu la rassicuri che no, no, non muore, e lei “E’ la mia ora?” Al che le dici che no, non è la sua ora, e le chiedi dove ha male, ma lei non lo sa dire, e risponde con voce contrita “Vai a letto, vai a letto”. Le ridai la buona notte, e speranzosa ti corichi, ma appena spegni la luce lei urla “HO FAME!”
Giuro che sbatterei la testa contro al muro, ma nel catapultarmi di nuovo giù dal letto, mi inciampo, nel sornione e furbacchione gattone Cesarone, che mi è venuto incontro sperando sia già ora di croccantini, così, visto che saltello già, non penso più a sbattere la testa.
A cena ho dovuto supplicare la bisnonna Uffa (se volete sapere perché la chiamo così leggete QUI) per fargli deglutire qualcosa.
Ho provato con i tortellini, che ha divorato il nipotino di 5 anni, con il polpettone, il formaggino, le zucchine trifolate, passando dal prosciutto, arrivando a proporle una frittata… poi guardando lo sguardo perso e disperato dei restanti famigliari, che nell'ascoltare me e lei, sono prossimi a tagliarsi le vene, desisti dal proporre altro e ti accontenti di 6 cucchiai di minestra di verdura e… ORA URLA CHE HA FAME?????!!!!
Va bé…  alziamoci e facciamogli una camomilla chissà… quasi, quasi, la prendo anch'io.
Così oggi un po’ assonnata e prima che arrivi a casa la birba di 5 anni da scuola, senza altri impegna extra casa tipo, gli Incantastorie finalmente rispondo.
A proposito, non ho avuto tempo di scrivere le favole scelte e lette giovedì in FAVOLE A MERENDA, questa volta erano 4 favole in rima.
Sono cominciate anche le letture nelle varie classi elementari, tra cui una lettura sulla rabbia, richiesta dalle due insegnanti di una classe. Ero un po' intimorita da questo tipo di lettura, invece è andata benissimo. La scelta dei materiali è veramente ampia perciò cercare, recuperare i libri se non sono nella nostra biblioteca comunale, leggere, scegliere, concordare, aggiustare, provare ecc. richiede sempre più tempo.
Ma bando alle ciance, torniamo  al post incriminato e alla domanda specifica scritta in alto, se sparisse la passione principale "la scrittura" cosa sarebbe?
Ma ovvio sarebbe la lettura… ma da quel che ho capito è da escludere qualsiasi cosa inerente a…
Bè, allora vi dico che da giovane ho desiderato moltissimo viaggiare, ma sposandomi presto (21 anni) e avendo avuto subito due figlie nel giro di breve, ho sempre fatto viaggi comodi e famigliari. Qual cosina comunque ho visto e fatto in determinate occasioni.
Viaggiare è la cosa su cui, non ci ho ancora messo sopra del tutto una pietra, ora con la mamma così anziana non mi arrischio ad andare troppo lontana, ma un domani chissà? Forse con la zanetta (ovvero “bastone” detto in bolognese) un domani ricomincerò.
Comunque vada, non sono pentita delle mie scelte di vita, per cui vi stupirò dicendo che ciò che ho fatto e sto facendo tutt'ora, prendermi cura dei miei cari, coltivare le mie passioni che bazzicano intorno hai libri e all'infanzia (per dindirindina è vero i libri e le letture non vanno menzionate), al vivere un po’ sugli Appennini Modenesi in estate in mezzo alla natura, e in pianura in inverno, è ciò che amo fare.
Durante le estati mi dedico al restauro di mobili vecchi, senza nessun valore che finiscono per arredare la catapecchia montana, amo fare foto alla natura con una normalissima macchina digitale senza pretese, aiutare mio marito nell’orto, ascoltare musica, sempre e comunque.
Durante l’inverno, vedere film, andare a teatro,  vedere mostre, e poi smetto perché le cose che mi piacciono, voglio fare e faccio, sono veramente tante.
So che sono una picciol cosa, ma sono in pace con me stessa.
Mi rendo anche perfettamente conto, che questo stato di piacevolezza e di sicurezza in cui mi trovo, è proprio dettato dal non dover più lavorare, dal non dover più dimostrare la valenza e la bontà del mio lavoro, insomma al doversi guadagnare il pane sentendoti coinvolto e innamorato di ciò che stai facendo.
Quando lavoravo, ho sempre amato far parte di un buon gruppo, dove si attuava sperimentazione,  partecipando a qualcosa di stimolante e nuovo. Questa ricerca spesso generava ansia da prestazione e “scornamenti” vari per incomprensioni, a volte con istituzioni, a volte con colleghe di altre scuole che battezzavano il tuo gruppo come “le solite fanatiche” ecc.
Bè! Sono sincera un po’ mi manca, l’essere in pasta, avere l'andrenalina dell’attività, che viene riconosciuta a livello lavorativo e sociale, però so di avere nel mio piccolo e nel mio campo in definitiva già dato, e ora posso andare davvero, dove mi porta il cuore il bisogno e l’interesse, senza dover chiedere permessi o pestare i piedi a nessuno.

Ora devo scegliere a chi passare la palla
Comincio con:
1)      RENATO MITE che mi ha coinvolto e che spesso leggo sempre molto volentieri, ovviamente lui non deve più rispondere.
2)      Anfor-hà! Questo ragazzo ancora poco conosciuto, mi ha conquistato con i suoi post, se volete leggere un suo racconto breve ma significativo cliccate: anforha.blogspot.it/2015/04/roba-da-negri.html
3)      Enrico Aldobrandi del blog La conquista dell’emozione. Ha scritto e pubblicato un libro “La bellezza contenuta” il suo primo capitolo lo potete leggere QUI. Il suo primo racconto che ho letto e che mi ha stregato è Granelli, per leggerlo cliccate QUI. Non credo partecipi a questi concorsi, però mi faceva piacere farvi leggere qualcosa di suo
4)      Viviana Re Fraschini del blog La mia vita aspettandoti… Questa mia amica, ha il dono di rendere semplice e chiaro il più difficile degli argomenti, con un tocco quando si può di ilarità. Parla della sua fede in Dio, la fede l’ha aiutata a vedere capire e sorridere alla vita in modo diverso, nonostante le mancanze e i forti dispiaceri che ha dovuto superare.
5)      Nella Corsiglia, del blog Rock Music space che della sua passione ne ha fatto il suo lavoro, facendo la corrispondente musicale. I sui post sono un misto di informazioni molto professionali sui vari cantanti o musicisti, ma sempre conditi con aneddoti e esperienze a volte davvero esilaranti di Nella.
6)      Beatris, del blogs Beatris ClicK  ritengo che Beatris dello scrivere ne ha tutte le qualità, lo usa  per commentare le sue bellissime immagini, ma la sua prosa sa farti vivere quell'attimo scattato.
7)      Lisa Agosti del blog deagostibus, scrittrice, che straammiro. Leggete “Io viaggio leggera”, l’intervista che le hanno fatto cliccando QUI e capire. Lisa ha scritto un libro che sta riordinando e correggendo. Lei  è una delle prime persone che ho incontrato e che mi ha fornito e mi fornisce tuttora qualche consiglio sul blog, consigli che per mia imbranisia e incompetenza, non sempre riesco  mettere in atto. Cara Lisa, forse ti hanno già tirato in ballo con questa domanda, se è così non considerarla.
8)      Blooghidee della community Blogger an Blog- Add your che aggrega moltissimi blog. Scrive in due blog : il 1°Illustraidee e il 2°bloggidee.Com, per blog neonati (io di sicuro dei suoi consigli ne ho bisogno). Anche lei ama cimentarsi nella scrittura e spesso raccoglie le sfide dai vari blogger, soprattutto quelle lanciate dal Coniglio mannaro.
9)      Spartaco Meccarone del blog Il coniglio mannaro. Be’ qui come scrittura si vola alto, e per me è stata una vera sorpresa trovarlo tra gli iscritti al mio blog il 5 gennaio, sono andata alla ricerca della sua risposta al ringraziamento che gli avevo inviato in forma privata, perché la ricordo con molto piacere, Spartaco perdonami ma la trascrivo:
 Che onore ho visto che ti sei iscritto al mio blog di scrittrice super imperfetta. Grazie
Risposta: L’onore è mio sul web c’è tale abbondanza di scrittori –che si ritengono perfetti- (ciò che c’è tra le lineette, era cancellato dalla riga, nel blog non si può fare) che quando si trova un autentico imperfetto non va lasciato scappare :D
Un saluto anche dal coniglio mannaro
10)  Il Cavaliere oscuro, del blog omonimo, che spesso passa a leggermi e da vero cavaliere errante gira per il web  a raccogliere informazioni e scrive avvenimenti degni di essere letti. ( giuro che  non so perché è venuto scritto diverso e non è allineato, nell'originale lo era: Booo!! Ho provato ad aggiustarlo, ma come mio solito non ci sono riuscita NONCELAPOSSOPROPRIOFARE) 

32 commenti:

  1. Grazie Annamaria! Che bella sorpresa! E che domanda interessante... non facile, tra l'altro.
    Dunque, la mia vita è stato un susseguirsi di cambi di rotta, prima c'è stata la danza, interrotta da un incidente d'auto, poi il teatro, che ho abbandonato per viaggiare. Avrei voluto fare l'istruttrice di sub, ma l'otorino mi ha dato brutte notizie, e ora scrivo, perché a causa della mia salute non posso più viaggiare.
    Tanti NO, tante ripartenze. Infatti ho un tatuaggio che rappresenta la fenice, a ricordarmi che per quanto volte si possa bruciare, altrettante volte si può rinascere più forti.
    Se non potessi più scrivere, penso che cercherei qualche altro modo di esprimermi, una forma d'arte, forse tornerei a suonare il piano... o cercherei di imparare a fare gli origami :=D
    Grazie ancora per questa bella opportunità e complimenti a tutti i nominati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao mitica Lisa, ma che tatuaggio poteva mai avere questa super ragazza che tutto prova e sperimenta?!! Ma la fenice! Mai tatuaggio è più opportuno, i segni e gli acciacchi che la vita ti ha lasciato sono la testimonianza che tu la vita l'hai vissuta non guardata passare, e mi sa che sperimenterai tante altre forme di vita molto sprizzanti e interessanti ;)
      Un abbraccio.

      Elimina
    2. Ti vorrei portare in Canada con me, per farmi tornare il buonumore quando mi sento giù! Mi fai troppi complimenti :) Grazie cara. Comunque non avevo capito la storia del nipote, pensavo fosseil figlio di tua sorella, che tu fossi sua zia, sei troppo giovane per essere nonna...

      Elimina
    3. Sono giovane dentro :))) In Canada con te ci verrei stravolentieri, anche quello è un posto dove un domani forse, con zaino e zanetta ;)

      Elimina
    4. Mamma mia Lisa ma che cavolo ho scritto ieri sera!!! La testa mi ciondolava sul computer! Ho corretto un po' la tua presentazione, per favore quando vedi certi strafalcioni avvisami, non mi offendo, spero non ce ne siano altri, anche perché ora non ho tempo per farlo, porto fuori la bisnonna Uffa per la sua boccata d'aria mattutina. Che ci posso fare? Sono proprio così!!! Ma questo non mi ferma. Baci

      Elimina
    5. Bene! E mi raccomando non cambiare mai :)

      Elimina
    6. Non faccio fatica i pasticci mi riescono bene :)))

      Elimina
  2. Molto bella la domanda. Se non ti dispiace rispondo pure io anche se non figuro tra i magnifici dieci.
    Se non potessi più scrivere tornerei senza dubbio alla mia prima passione, il disegno. Forse nella forma del fumetto (Il che potrebbe però significare che rientrerei a scrivere dalla finestra dopo essere uscito dalla porta).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandeeee, e io che ti volevo lasciare in pace dopo che ti avevo coinvolto a Natele... Sono stracontenta che tu abbia risposto. Bellissima la tua idea di entrare dalla finestra :)

      Elimina
    2. Così non vale però :) Scrivere fumetti è pur sempre scrivere! :)

      Elimina
    3. Infatti, Lisa, per questo ho messo l'avvertimento fra parentesi ;)

      Elimina
    4. In alternativa potrei sempre disegnare fumetti scritti da altri, oppure illustrare fiabe.

      Elimina
    5. Ahahahah!!! Fantastici!!! Vi state controllando... Qui per me tutto è lecito, l'importante è prendere le cose che si può, con leggerezza... Lisa con questa domanda abbiamo messo in difficoltà Ivano :)))

      Elimina
    6. Beh se l'è cavata bene, dai :)

      Elimina
  3. complimenti cara per il premio ... cioè mi sono divertita da morire a leggere sei troppo forte ....chissà se mi aspetti fino a quando andrò in pensione ... potremmo fare qualche viaggetto assieme visto che mio marito non credo lo smuovo dal divano ....una zanetta ad ognuna e via .... un abbraccio grande
    giusi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Foorteee... ho trovato una compagna di avventura! Giusi ci sto, ti aspetto con la zanetta e lo zaino, mi sa che ci divertiremo un sacco ;)

      Elimina
    2. Non sai quanto mi piacerebbe davvero ... lo terrò nel cassettino dei sogni che forse un giorno o l'altro esploderà ....ma che gusto c'è se non sognamo o desideriamo .... e vuoi mettere un giorno si pesta...."qualcosa " che porti fortuna e si avvera tutto .....allora si che parto ....ti passo a prendere ... un abbraccio

      Elimina
    3. Hai ragione Giusi, mai smettere di sognare te lo dice una che sogna anche ad occhi aperti... Quando arrivi suona che scendo, parto anche se sono in ciabatte :)))

      Elimina
    4. le scarpe te le porto io ... dimmi che numero porti e ti dirò chi sei!!!!!!

      Elimina
    5. Ahahahaha!!! Sei troppo forte!

      Elimina
  4. Ti ringrazio per avermi menzionato, ma come tu sai, non rispetterò nessuna regola e girerò il premio a tutti gli amici del blog.
    Intanto ho inserito il riconoscimento nell'altro mio blog dedicato ai doni.
    Serena e felice giornata.

    RispondiElimina
  5. Grazie Vincenzo un saluto elfico anche a te ;)
    Buona e serena felice giornata :)

    RispondiElimina
  6. Cara dolcezza mia che dire ..grazie grazie con affetto, con tutto il mio cuore, la mia ammirazione per te, la tua famiglia, la tua mamma ( conosco queste esperienze), i tuoi figli , nipotini e il tuo bel gattone,...Tutto è favola con te ed è per questo che le aspettiamo e ti aspettiamo sempre con amore..Grazie grazie ed ancora grazie...
    Posso rispondere solo che la mia alternativa alla mia passione principale che è la musica, viene a stretto contatto la danza in ogni sua forma, perchè m ridà la vita, mi fa sognare, mi fa interpretare personaggi vari che io adoro, perchè è magia e fantasia, tecnica e karisma, arte e anche qui amore e passione!
    Non mi fare condividere , vi prego , non ne sono capace , mi siete tutti supernecessari!!!
    Ti adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Artistica Nella, non ti preoccupare per me hai risposto in maniera egregia, io ti ho menzionato per la tua scrittura che rende i tuoi articoli così particolari.
      Grazie per i complimentoni, sto facendo le fusa come il mio gattone Cesarone che la veterinaria ha messo a dieta.
      Un saluto elfico anche a te
      Buona e radiosa giornata :)))

      Elimina
  7. Un grazie di vero cuore per avermi messa fra i tuo prescelti, un onore i tuoi complimenti a mio riguardo, non volermene se non passerò il premio di condivisione ad altri amici, non amo scegliere ne tralasciare nessuno per cui un abbraccio per tutti!
    Sei carinissima, ti seguo con piacere e le tue visite al mio blog sono graditissime!
    Ti abbraccio e buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beatris, questo concorso non concorso in cui mi hanno coinvolto, vuole essere solo un modo giocoso di porre una domanda, sono felice di averti qui e ciò basta. La tua come quella degli altri coinvolti è una scelta più che corretta che comprendo.Ancora complimenti per il tuo descrittivo e poetico stile di scrittura che ammiro e non mi appartiene. Un caldo abbraccio :)

      Elimina
  8. Grazie, grazie a tutti, mi è piaciuto parlare con voi, è stato divertente e siete stati carinissimi. Non è da me fare domande dirette e coinvolgere persone. Questo finto concorso mi ha spronato a scrivere, nonostante gli impegni extra, ma sopratutto a vincere la paura della domanda diretta, di questo devo un grazie particolare a Renato Mite. Non volevo mettere in difficoltà nessuno con la scelta delle menzioni, e comprendo il vostro giusto riserbo.Ora però sorge a me un dubbio, il problema degli esclusi. Nel mio caso gli iscritti al blog sono davvero pochi, spero che quei pochi non si siano offesi, perché i commenti come ben sappiamo sono graditi a tutti e chiunque può partecipare, come hanno fatto Ivano Landi e Giusi. I loro interventi sono stati lo squisito cioccolatino finale. Nella mia scelta ho cercato di aggiungere persone nuove e assemblato generi di scrittura diversi: - chi scrive romanzi - chi racconti brevi - chi racconta di viaggi e pone domande interessanti sulla scrittura - chi utilizza la fantasia unita a concetti di fisica e matematica - chi scrive di musica - chi di sensazioni nate da immagini - chi da fatti reali - chi rivolgendo il suo pensiero, la sua fede a chi è la su - chi sempre per diletto come fanno tutti, si cimenta e partecipa alle proposte di scrittura di altri. Poi ero già a 10. ;)))

    RispondiElimina
  9. Ti ringrazio tantissimo per aver incluso anche me. Non hai idea di quanto ciò mi onori. Scusa il ritardo, ma contrariamente a quanto si dica dei ragazzi di oggi sull'essere sempre connessi(niente di male, tra l'altro), credo di essere l'eccezione che conferma la regola perché sono spesso sconnesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bernard, mi piace ciò che scrivi e ho trovato giusto segnalarti, un po' come quando provi piacere a fare un regalo che speri gradito; ora che so, che lo è stato ne sono felice. Apprezzo anche il fatto che tu non sia sempre connesso, là fuori c'è il mondo reale ed è quello in cui dobbiamo stare, qui c'è la scrittura.
      Penso, che tu abbia molto da dire, c'è un detto che dice: impara l'arte e mettila da parte, il blog può essere una palestra di scrittura, ma deve essere un piacere o uno sfogo, non un dovere, proprio per questo è giusto che tu sia connesso solo quando ti senti di scrivere.
      Un caro augurio di buona scrittura.

      Elimina
  10. Eccomi AnnaMaria leggo ora il commento nel blog ahaha... Credo di aver battuto i tempi piu' lunghi della blogsfera! Mi perdonate??? Sono davvero molto contenta di essere stata menzionata con il Coniglio ehehe :D
    Ihihi ok a questa domanda non so come rispondere perche' in verita' io mi dedico a periodi alterni o magari tutto in una volta a tutte le cose che amo :) le porto avanti a piccole dosi o a carichi massicci a seconda sei progetti Che sto seguendo :D
    Sono della idea che ogni sogno va sostenuto in questo intervallo piacevole della Nostra vita :D
    Per farmi perdonare rilancio la vostra idea nel gruppo :))) ok?
    Un caro saluto a tutti ;)

    RispondiElimina
  11. Grazie Ximi per aver risposto, quello che scrivi rappresenta proprio l'immagine che mi ero fatta di te!
    Eheheheh!!! E' piacevolissimo leggere che ci avevo azzeccato.
    W l'amore!
    Non preoccuparti per il tempo di attesa, capisco perfettamente, perché anch'io spesso, causa impegni, arranco sempre affannata e in ritardo.

    RispondiElimina