sabato 27 giugno 2015

TRAVIATA DAL MARITO



TRAVIATA DAL MARITO

L'amica con cui facevo la camminata veloce di un ora, alle ore 6,30 del mattino, mi ha abbandonato, è andata al mare. 
Il primo pensiero che mi è balenato alla sera è stato "domani dormo".
La mattina, con occhio socchiuso e cespuglioso sbircio l'ora... le 7, vado in bagno, poi mi dirigo verso la  la cucina e l'orologio sopra la porta mi segnala ore 6,05???
Che cavolo di orario ho letto prima?!!
Mannaggia!!!... Potevo restare ancora a letto... uno zombi canuto in mutande mi raggiunge e con voce cavernosa mi dice
"Andiamo a fare colazione fuori?"
Tentata... anzi tentatissima... chi ama la colazione fuori è lui, io prediligo quella in casa con yogurt  in cui aggiungo noci o mandorle di tutto e di più, con rigoroso caffè finale, ma la pasticceria del paese ha rinnovato da poco il locale e presa da impulso di nuova vita le sue paste trasbordano di crema, richiamando una moltitudine di gente.
Come dire di no a una proposta così golosa?!! Bisnonna Uffa russa...
Non si dice di no, ci si veste veloci con occhiali da sole che nascondono le occhiaia e un bel sorriso stampato sulla faccia.
Deliziato l'ex pancino che con l'età è diventato pancione, ci dirigiamo verso casa, passando per il mercatino dei contadini, e l'omarel con le mani dietro la schiena, è già dall'altra parte della strada che svolge il suo utile lavoro sociale, sta controllando il camion che raccoglie la spazzatura.
Chi è l'omarel?
E' la figura del pensionato che nella mia città e paesini limitrofi. si ferma a guardare i lavori nei cantieri sparsi per i rioni.
Poco tempo fa un TG regionale ha parlato di questa figura ritenuta utile, perché svolge una funzione di controllo senza disturbare, inducendo chi è guardato a non sgarrare. Il comune di San Lazzaro di Savena ha deciso di dare una targa simbolica al suo Omarel più assiduo.
Con un leggero tocco al gomito di mio marito indico l'indiziato in funzione
"Ecco l'Omarel, però anche noi abbiamo avuto un piccolo Omarel in famiglia"
"Noi?!!"
"Sì, non ti ricordi i giri che ti faceva fare la Birba di un nipote, prima di andare alla scuola materna?Appena sentiva in funzione un taglia erba o una motosega?Era il nostro piccolo Omarel che svolgeva il suo utile lavoro di controllo sui giardinieri"
"Ahahahah!!! Sì conosco quasi tutti i giardinieri del paese".
Buon e sereno fine settimana a tutti ^__^

8 commenti:

  1. Ciao Anna Maria.
    Buon weekend.. e fortunata chi ha il marito che la porta a far colazione fuori. Il mio... piufffff!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, però mi servono gli altri per farmi notare queste gentilezze... come tutte le copie datate, anche noi notiamo di più quello che non va nell'altro, siamo umani. Mio marito ama i dolci e riesce a traviarmi facilmente, a volte la camminata veloce del mattino la facciamo assieme, solo che dopo lui mi porta in pasticceria, perché lui non sa farne a meno, così recupero tutto quel poco che ho consumato ^__^

      Elimina
  2. Che belle immagini e suggestioni. Sei una donna fortunata
    Ciao ciao
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa, siete in due a dirmi che sono fortunata e devo ammettere che in effetti per noi questo è un momento bello e sereno. Lo dico con reverenziale timore, perché la vita presenta sempre mille sfaccettature non sempre rosa, perciò quando capitano momenti sereni è doveroso rendersene conto e goderne a pieno.
      Buona e serena domenica ^__^

      Elimina
  3. A me non capita mai .... io esco prima di lui e mi reco al lavoro ... mentre luia fare colazione e leggere i giornali sportivi ci va verso le 9 come si addice a
    omari in pensione ....poi viene a farmi compagnia dove lavoro ... diciamo verso le 10 ... orario sindacale .... carino dai tuo marito ... o dovrà farsi perdonare qualche cosa ???? indaga !!! ;)) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah!!! Spero di no! Meglio non indagare e godersi l'attimo ^__^

      Elimina
  4. Mitici gli omarel e mitico tuo marito!! Anche io adoro la
    Colazione fuori ma soprattutto quando mio marito nel week va al bar e prende le paste per portarle a casa a me e mia figlia che dormiamo fino a tardi:)))))
    sono d'accordo con te: i momenti sereni vanno riconosciuti e condivisi.
    Un abbraccio
    Vivy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao solare mamma Vivy, che dolce pensiero ha tuo marito, ci sono talmente tante brutture nel mondo impazzito che queste piccole chicche è meglio tenercele strette.
      Buona e serena domenica a te e alla tua bella famiglia.

      Elimina