domenica 16 agosto 2015

IL CIELO E...



LA PENTOLA D'ORO


Il cielo grigio plumbeo di oggi. alle 20,30 si è trasformato così.
Chissà se dietro quella collina c'è la pentola d'oro?
Ma che me ne fo', di una pentola d'oro, 
se la frenesia di trovarla, 
può far perdere la piacevolezza, 
di questi attimi che il cielo regala.
   


Continua a piovere, ma io non posso farne a meno di fotografare, 
e di meravigliarmi di quante cose belle ci sono al mondo, 
non occorrono soldi per ammirarle... 


...ma solo gli occhi.
 La pentola la lascio là, 
a chi ne ha più bisogno di me.



9 commenti:

  1. Ah l'arcobaleno, era tanto che non ne vedevo uno. Grazie per avere postato la sua foto...Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wowww!!! grazie per essere passata da qui e aver lasciato un commento, ma sopra tutto grazie per esserti iscritta.

      Elimina
  2. Già!!! Il più è tenerle sempre a mente...
    Buona giornata, carissima :)))

    RispondiElimina
  3. fantastico ... ho sempre pensato che vi fosse una pentola d'oro ma altrettanti gnomi che per dispetto la spostano non appeno qualcuno si avvicina ... infatti la leggenda racconta sia alla fine dell'arcobaleno ... e tu quale direzione prenderesti per cercarla ??? nessuno mai trova facilmente un lauto guadagno ci vuole solo tanto sudore e neanche basta più .... importante di riuscire ad accontentarsi di quel che si ha e si raggiunge onestamente ....il contatto della natura è fantastico...si sente il creato che respira ... un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Lavoro e sudore, è importante averlo, la pancia vuota, smuove i popoli, lo si è sempre saputo, ma chi è in alto tende a dimenticarsene, per accumulare. Chi lo fa, per me è malato, ha perso il senso delle cose, la giusta misura, credo che sia gente, che non si accontenterà mai, e non ha pudore. Io ho sempre puntato per le giuste misure, le vie di mezzo. poi la vita ti può presentare degli svarioni. delle discese e delle faticose risalite. Quando sono giù, cerco di pensare che in definitiva c'è gente messa peggio di me, che nasce e vive in paesi poveri o con la guerra, mi ci vuole un bel po' di training autogeno, però sotto, sotto so che è così... una delle mie figlie che ha letto il post, ha commentato che lei la pentola l'andrebbe a prendere subito.

    RispondiElimina
  5. Una meraviglia per gli occhi e il cuore!
    Bellissimi scatti!
    Un abbraccio da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris, detto da chi ama il clic come te, è un bellissimo complimento :)))

      Elimina